[Rif 53] Seminario di formazione: Il cerimoniale e le sue applicazioni, Regole generali.

Mappa non disponibile

Data / Ora
Date(s) - 22/01/2019 - 23/01/2019


Seminario di formazione

Il cerimoniale e le sue applicazioni. Regole generali.

[Codice Corso: Rif 53]

L’Accademia del Cerimoniale, nell’ambito della propria attività di alta formazione, organizza una sessione formativa sintetica, sui temi del seminario di seguito descritti. La peculiarità della offerta formativa dell’Accademia risiede nella interattività della docenza, tesa ad integrare la disciplina di base, che comunque costituisce la lingua comune degli addetti al cerimoniale e alle relazioni istituzionali, con eventuali ulteriori tematiche specifiche, sollevate dai frequentatori anche durante lo svolgimento del seminario. Ciò è reso possibile dalla particolare competenza dei docenti, dotati di lunga esperienza nella materia e in possesso di competenze specialistiche oltre che della tipica duttilità degli operatori di questo settore, avendo avuto la responsabilità dei massimi uffici di cerimoniale dello Stato o per aver coordinato funzioni connesse in grandi istituzioni ed aziende nazionali e internazionali.

Durata e date di svolgimento

Il seminario si svolgerà il 22 e il 23 gennaio 2019. La durata complessiva è di 11 ore, articolate in due giornate, con orario: il primo giorno dalle 9 alle 13 e dalle 14 alle 16 ed il secondo giorno dalle 9 alle 14.

Sede

Il seminario si tiene regolarmente in via Sabotino, 17 – Roma, vicino Piazza Mazzini o in sede congressuale in base al numero dei partecipanti. Il seminario può essere tenuto anche nelle sedi di appartenenza senza oneri aggiuntivi se svolto nella città di Roma. Spese di viaggio e soggiorno sono a carico dei partecipanti.

Gruppo partecipante

I gruppi dei partecipanti nella sede dell’Accademia, per ragioni di efficienza didattica, saranno formati da un massimo di sei persone che saranno ammesse sulla base della data di adesione. Possono essere organizzati anche seminari dedicati concordando un programma personalizzato con un numero maggiore o minore di ore di insegnamento.

Docenti

I docenti sono gli Accademici dell’Accademia del Cerimoniale o docenti affiliati

Iscrizione

L’iscrizione avviene attraverso l’invio del modulo di richiesta, presente nel sito, all’indirizzo: info@accademiadelcerimoniale.com. L’Accademia, al ricevimento del modulo, confermerà, via mail, l’iscrizione e le modalità di partecipazione. Ai partecipanti sarà consegnato idoneo materiale didattico, il volume del prof. Massimo Sgrelli “Il Cerimoniale” e sarà rilasciato un attestato di Qualità e di Qualificazione Professionale dei servizi prestati in funzione dell’iscrizione dell’Accademia nell’elenco delle Associazioni professionali tenuto dal Ministero dello Sviluppo Economico in base all’art. 2, comma 7 della Legge n. 4 del 14/1/2013: “Disposizioni in materia di professioni non organizzate”

Modalità di pagamento

Il pagamento del seminario avviene mediante bonifico bancario intestato ad ADCPA Accademia del Cerimoniale Protocol – Academy sul conto aperto presso Banca Montepaschi di Siena SpA- Roma Agenzia n. 4 (IBAN IT79 L 01030 03204 000001879070)

Privacy

I dati relativi alla partecipazione, di cui l’Accademia entrerà in possesso, saranno trattati nel rispetto delle norme sulla tutela dei dati personali e se ne assicura la massima riservatezza in base al Regolamento UE 2016/679 del Parlamento Europeo e del Consiglio del 27 aprile 2016 relativo alla protezione delle persone fisiche con riguardo al trattamento dei dati personali, nonché alla libera circolazione di tali dati e che abroga la direttiva 95/46/CE (regolamento generale sulla protezione dei dati).

Contatti

I partecipanti possono attivare un contatto telematico (info@accademiadelcerimoniale.com) o telefonico – tel. 06 3721482 con la Segreteria, per ottenere maggiori informazioni sul seminario.


Programma
LE REGOLE GENERALI DEL CERIMONIALE

Le regole del cerimoniale in Italia e all’estero e la loro applicazione. Cerimonie, manifestazioni e convegni. Programmazione e svolgimento della cerimonia.

Docenti: Prof. Massimo SGRELLI; Dr. Antonio GALLI; Dr. Massimo MORICHETTI FRANCHI

ORGANIZZARE UN EVENTO

Un evento istituzionale o aziendale è l’occasione per offrire una immagine dell’ente e veicolare uno specifico messaggio. Ma anche la migliore organizzazione fallisce se non rispetta le regole di forma previste. Occorre , quindi, conoscere queste regole, per sapere quali applicare ed in quale modo, e porgere così, una immagine di competenza ed efficienza che si proietti sulla stessa istituzione o azienda. Il corso è, elettivamente, lo strumento per raggiungere questo risultato.

Docenti: Dr.ssa Daniela ANESSI; Dr.ssa Maria Antonietta BIASELLA

LA COMUNICAZIONE IN UN EVENTO AZIENDALE

Essenziale è costruire la migliore immagine possibile dell’evento, come proiezione dell’istituzione o dell’azienda che lo promuove ed organizza, attraverso la progettazione accurata della visibilità e l’ottimizzazione dei rapporti con i media e gli stakeholders, garantendo autorevolezza e credibilità al messaggio. Fondamentali per la costruzione dell’immagine dell’evento: la progettazione, la regia in corso di svolgimento e la gestione del seguito.

Docenti: Dr. Dario DE MARCHI; Dr.ssa Giovanna SILVESTRI

VISITE E INCONTRI BILATERALI E MULTILATERALI E FIRME DI ACCORDI

La realtà odierna è intessuta di incontri e contatti: più formali e meno formali. Occorre individuare e rispettare le regole di forma previste nell’occasione concreta e parametrarle all’interlocutore. L’ errore di forma può essere fatale. La firma di un accordo, o di un contratto, ha la sua ritualità, che è essenziale conoscere, rispettare e far rispettare.

Docenti: Dr.ssa Daniela SALVATI; Amb. Giovanni VELTRONI

REGOLE CONVIVIALI

L’ invitante è il padrone di casa e deve, perciò, conoscere le regole dei pranzi ufficiali e di quelli di lavoro. Vi sono regole di comportamento durante l’evento, ma anche di piazzamento, di menù, di allestimento e di forme d’invito o di ringraziamento. E’ proprio a tavola il momento in cui la vicinanza è più prossima e l’errore subito evidente: fondamentale prepararsi accuratamente, soprattutto se abbiamo di fronte un potenziale cliente o un’autorità. Aspetti generali, posti a tavola, svolgimento del convivio.

Docenti: Dr.ssa Daniela ANESSI; Dr. Alessandro GIACCHETTI

EVENTI PARTICOLARI

Le cerimonie di premiazione e i riconoscimenti, e i caratteri generali delle cerimonie intra moenia.

Docente: Dr. Alessandro GIACCHETTI

I RAPPORTI INTERNAZIONALI

I rapporti internazionali sono sempre più intensi. Gli stranieri sono molto attenti alle forme ed è bene quindi conoscere come ci si comporta, in generale, con i cinesi, i giapponesi, gli indiani, con gli islamici e con gli ebrei, o con gli americani e i russi, ma anche con le autorità ecclesiastiche e gli agenti diplomatici, per ottimizzare le relazioni nelle quali si è impegnati. Il cerimoniale diplomatico.

Docenti: Dr.ssa Daniela SALVATI; Amb. Giovanni VELTRONI

CERIMONIALE COME MEDIAZIONE

Le regole della mediazione e la loro utilità nel cerimoniale istituzionale ed aziendale. Dalla scuola di Harvard alla prassi nazionale.

Docente: Avv. Alessandro DIOTALLEVI

LA SICUREZZA DEGLI EVENTI

Gli adempimenti in materia di sicurezza e prevenzione del rischio sono indispensabili: si devono progettare ed attuare con la massima attenzione in una logica di contemperamento funzionale con le regole protocollari. La modellistica.

Docente: Dr.ssa Patrizia SPOSATO

LA CORRISPONDENZA FORMALE

Corrispondenza ordinaria e formale. La conoscenza delle forme di ciò che mettiamo per iscritto è indispensabile. Lettere e messaggi formali. Netiquette.

Docenti: Dr. Antonio GALLI; Dr. Alessandro GIACCHETTI; Dr. Massimo MORICHETTI FRANCHI

USO DEI SIMBOLI

Simboli di Stato e simboli privati. Simboli utilizzabili e non utilizzabili. Simboli aziendali e loro uso. Le onorificenze ed il loro uso. L’araldica. Il cerimoniale vaticano.

Docenti: Dr. Francesco GALETTA; Avv. Giovanni MASCIOLI

REGOLE DI ABBIGLIAMENTO E DI COMPORTAMENTO

Tipologia e codici di abbigliamento, regole generali di comportamento nella relazione formale ed in quella informale. Primi approcci di conversazione protocollare. Il linguaggio dei gesti.

Docenti: Dr.ssa Daniela ANESSI; Dr.ssa Maria Antonietta BIASELLA; Dr. Francesco NATALE

ESERCITAZIONI

Docenti: Dr. Antonio GALLI; Dr. Francesco NATALE